Quanti elettroni di valenza ha il sodio?

What is the valency of sodium(Na) Elettroni di valenza

Il sodio (Na) è l’undicesimo nella tavola periodica. Il sodio (Na) è un metallo alcalino e il suo simbolo può essere trovato qui. La formazione di legami da parte degli elettroni di valenza è una funzione degli atomi di sodio.

Molti sali di sodio sono solubili in acqua. Nel corso del tempo, gli ioni di sodio sono stati lisciviati dall’acqua dai minerali. Pertanto, il sodio e il cloro sono gli elementi più comunemente disciolti negli oceani. Il sodio è un morbido metallo bianco argenteo. Il sodio, che costituisce il 2,8% della crosta terrestre, è il metallo alcalino più comunemente trovato. Si trova in molti composti in natura, compreso il sale comune–cloruro di sodio (NaCl), che forma l’alito minerale. Ciò costituisce circa l’80 percento dei componenti disciolti dell’acqua di mare.

Elemento di sodio

Storia

Sebbene il sodio sia il sesto elemento più comune sul pianeta, costituendo il 2,6% della crosta terrestre, è un elemento reattivo che si trova raramente in natura. Sir Humphry Davy è stato il primo a isolare il sodio puro mediante elettrolisi di NaOH (soda caustica). Poiché il sodio può prendere fuoco quando viene a contatto con l’acqua, dovrebbe essere mantenuto asciutto. La produzione di titano, sodamide e cianuro di sodio utilizza il sodio. Come refrigerante nei reattori nucleari è stato utilizzato sodio liquido. I lampioni utilizzano i vapori di sodio per produrre una luce gialla brillante.

Usi

Il sodio è utilizzato nei reattori nucleari come scambiatore di calore e nell’industria chimica come reagente. Tuttavia, i sali di sodio sono più versatili del metallo. Un sale di sodio utile è il carbonato di sodio, noto anche come soda. Può essere utilizzato per addolcire l’acqua. Il sale comune è il cloruro di sodio, che è il composto di sodio più comune. È usato negli alimenti e per sciogliere il ghiaccio sulle strade durante l’inverno. Può essere utilizzato anche nell’industria chimica come materia prima.

Posizione del sodio nella tavola periodica

Posizione del sodio nella tavola periodica

Abbondanza naturale

Il sesto elemento più abbondante sulla Terra è il sodio, che costituisce il 2,6% della crosta terrestre. Il composto più comunemente trovato è il cloruro di sodio. Questo sale è molto solubile in acqua ed è fuoriuscito negli oceani per tutta la vita del pianeta. Tuttavia, molti letti di sale o “laghi” si possono trovare in aree in cui i vecchi mari sono evaporati. Può anche essere trovato in molti minerali, tra cui sodalite, zeolite e criolite. Non si trova in natura perché il sodio è così reattivo. L’elettrolisi del cloruro di sodio fuso secco viene utilizzata per produrre sodio metallico.

numero atomicoundici
peso atomico22.9898
punto di ebollizione882,9 ° C (1.621 ° F)
punto di fusione97,81 °C (208 °F)
peso specifico0,971 (20 °C)
stati di ossidazione+1, -1 (raro)
configurazione elettronica2-8-1 o 1 sec 2 2 sec 2 2 p 6 3 sec 1

Ruolo biologico

Tutti gli esseri viventi richiedono sodio, qualcosa che gli esseri umani hanno conosciuto fin dalla preistoria. Abbiamo circa 100 grammi di sodio nel nostro corpo, ma lo perdiamo costantemente in modi diversi. Tutto ciò di cui abbiamo bisogno è il sodio dal cibo. L’ipertensione può essere causata da un eccesso di sodio. Il corpo umano ha bisogno di sodio per molte funzioni. Una persona dovrebbe consumare solo 3 grammi di sale al giorno. Aiuta le cellule a trasmettere i segnali nervosi e a regolare il livello dell’acqua nei tessuti.

Quali sono gli elettroni di valenza del sodio (Na)?

Il sodio dell’elemento del gruppo 1 è sodio. L’elettrone di valenza si riferisce al numero di elettroni rimasti nell’ultima orbita del guscio. Gli elettroni di valenza sono il numero di elettroni rimasti nel guscio dopo che la configurazione elettronica è stata completata. Le proprietà di un elemento sono determinate dagli elettroni di valenza. Partecipano anche ai legami di formazione.

La configurazione elettronica del sodio (Na) indica che l’ultimo guscio (orbita) di sodio contiene un elettrone totale. Questo sito ha un articolo che spiega la configurazione elettronica del sodio (Na). Puoi leggerlo se necessario.

Quali sono gli elettroni di valenza del sodio (Na)

Che numero di elettroni, protoni e neutroni contiene l’atomo di sodio (Na)?

Il nucleo si trova nel mezzo di un atomo. Il nucleo ospita protoni e neutroni. Il numero atomico di Na (Na) è 11. Il numero di protoni è chiamato numero atomico. Il numero di protoni presenti nel sodio è 11. Il nucleo è protetto da un’orbita circolare (o guscio) che contiene elettroni uguali ai protoni. Ciò significa che l’atomo di sodio contiene un totale di undici elettroni.

La differenza tra il numero di atomi e il numero di masse atomiche è ciò che determina il numero di neutroni in un elemento. Ciò significa che numero di neutroni (n) = massa atomica (A) + numero atomico (Z).

Sappiamo che i numeri atomici del sodio e i numeri di massa atomica sono rispettivamente 11 e 23 (22,989769). Neutrone (n) = 23 – 11 = 12. Il numero di neutroni presenti nel sodio(Na), quindi, è 12.

La valenza è la capacità di un atomo di un elemento chimico di formare un certo numero di legami chimici con altri atomi. Prende valori da 1 a 8 e non può essere uguale a 0. È determinato dal numero di elettroni di un atomo spesi per formare legami chimici con un altro atomo. La valenza è un valore reale. I valori numerici di valenza sono indicati con numeri romani (I,II, III, IV, V, VI, VII, VIII).

Come puoi trovare il numero di neutroni di valenza in un atomo di sodio (Na)?

Questi sono i passaggi per determinare l’elettrone di valenza. Uno di questi è la configurazione elettronica. Senza una configurazione elettronica, è impossibile determinare la valenza di qualsiasi elemento. È facile determinare la valenza di qualsiasi elemento conoscendo la configurazione elettronica. Questo sito ha un articolo che spiega la disposizione degli elettroni. Potete trovare qui. Questo articolo si concentra sulla configurazione elettronica.

Tuttavia, è possibile identificare gli elettroni di valenza posizionando gli elettroni secondo il principio di Bohr. Impareremo ora come identificare gli elettroni di valenza per il sodio (Na).

Calcolo del numero di elettroni nel sodio (Na)

Innanzitutto, dobbiamo conoscere il numero di elettroni presenti nell’atomo di sodio (Na). Devi sapere quanti protoni ci sono nel sodio per determinare il numero di elettroni. Per conoscere il numero di protoni nel sodio, devi anche conoscere il suo numero atomico.

Per determinare il numero atomico è necessaria una tavola periodica. La tavola periodica contiene i numeri atomici degli elementi di sodio (Na). Il numero di protoni o elettroni che sono uguali a quelli che si trovano all’esterno del nucleo è chiamato numero atomico.

Ciò significa che ora possiamo dire che il numero di elettroni nell’atomo di sodio (Na) è uguale al suo numero atomico. Il numero atomico del sodio (Na) è 11 come si vede nella tavola periodica. L’atomo di sodio (Na) contiene undici elettroni.

I termini ” grado di ossidazione ” e ” valenza ” potrebbero non essere gli stessi, ma sono numericamente quasi identici. La carica condizionale dell’atomo di un atomo è chiamata stato di ossidazione. Può essere positivo o negativo. La valenza si riferisce alla capacità di un atomo di formare legami. Non può avere un valore negativo.

Avrai bisogno di condurre configurazioni elettroniche di sodio (Na)

Importante passaggio 2 Questo passaggio prevede la disposizione degli elettroni nel sodio (Na). Sappiamo che il numero totale di elettroni negli atomi di sodio è undici. La configurazione elettronica per il sodio (Na), mostra che ci sono due elettroni all’interno del guscio K, otto all’interno del guscio L e uno in orbita.

Il primo guscio di sodio contiene due elettroni, mentre il secondo contiene otto elettroni. Il terzo guscio (orbita), tuttavia, ha un elettrone. Attraverso la suborbita, il sodio(Na), ha una configurazione elettronica di 1s 2  2s 2  2p 6  3s 1 .

Calcola gli elettroni totali e determina il guscio di valenza

Il terzo passaggio consiste nel determinare l’orbita del guscio di valenza. Il guscio di valenza è l’ultimo guscio dopo la configurazione elettronica. Un elettrone di valenza è la somma di tutti gli elettroni presenti in un guscio di valenza. La configurazione elettronica del sodio mostra che il guscio finale ha un elettrone (3s 1 ). Gli elettroni di valenza per il sodio (Na) sono quindi uno.

  1.  La valenza è una caratteristica numerica della capacità degli atomi di un dato elemento di legarsi con altri atomi.
  2. La valenza dell’idrogeno è costante e uguale a uno.
  3. Anche la valenza dell’ossigeno è costante e uguale a due.
  4. La valenza della maggior parte degli altri elementi non è costante. Può essere determinato dalle formule dei loro composti binari con idrogeno o ossigeno.

Forma composta di sodio (Na).

Attraverso il suo elettrone di valenza, il sodio partecipa ai legami di formazione. L’elettrone di valenza del sodio è noto per essere uno. Questo elemento di valenza è coinvolto nella formazione dei legami con altri elementi.

La configurazione elettronica per il cloro indica che ci sono sette elettroni di valenza nel cloro. L’elettrone di valenza dell’atomo di sodio è dato all’elettrone di cloro dall’atomo di cloro.

Ciò significa che il cloro può acquisire la struttura elettronica dell’argon e l’atomo di sodio può acquisire le configurazioni elettroniche del neon. Attraverso lo scambio di elettroni, il cloro e gli atomi di sodio formano legami di cloruro di sodio (NaCl). Il legame ionico è cloruro di sodio (NaCl).

Che numero di elettroni di valenza ha il sodio (Na + )?

La configurazione elettronica è completata quando si è formato il guscio contenente l’ultimo elettrone dell’atomo di sodio. La valenza del sodio in questo caso è 1. Questo è ciò che sappiamo. Durante la formazione del legame, gli elementi con 1, 2 o tre elettroni nei loro ultimi gusci donano quegli elettroni al guscio successivo.

I cationi sono elementi che creano legami attraverso la donazione di elettroni. Ciò significa che il sodio è un elemento cationico. Il sodio cede l’elettrone dal guscio che ha formato i legami e poi si trasforma in ioni sodio.

Quanti elettroni di valenza ha lo ione sodio (Na+).

La configurazione elettronica per lo ione sodio (Na + ) è 1s 2  2s 2  2p 6 .  La configurazione elettronica per lo ione sodio mostra che gli ioni sodio hanno solo due gusci, mentre l’ultimo guscio contiene otto elettroni.

La configurazione elettronica indica che l’atomo di sodio ha la disposizione elettronica del neon. In questo caso, la valenza per lo ione sodio sarebbe +1. Gli elettroni di valenza per lo ione sodio (Na + ), sono otto, poiché il guscio che contiene l’ultimo guscio dello ione sodio ha otto elettroni.

Qual è la valenza del sodio (Na)?

La valenza (o valenza) è la capacità dell’atomo di un elemento di unirsi a un altro atomo nella formazione di una molecola. La valenza è il numero di elettroni spaiati trovati nell’ultima orbita di un elemento.

La configurazione elettronica del sodio (Na) indica che c’è un elettrone spaiato all’interno dell’ultima orbita del sodio.

Qual è la valenza del sodio (Na)

La valenza del sodio è quindi 1.

Fatti

  • Per ottenere un colore giallo brillante, i fuochi d’artificio usano il sodio. A volte, il colore può sopraffare altri colori in un fuoco d’artificio.
  • Il sodio, che costituisce il 2,6% della superficie terrestre, è il sesto elemento più abbondante.
  • Molti minerali contengono sodio, tra cui nitro di sodio e zeolite.
  • Il colore giallo dominante di un è dovuto alle linee D dello spettro del sodio.
  • Sebbene il sodio non si trovi naturalmente in natura, ci sono molti composti di sodio. Il sale o cloruro di sodio è il composto più comune.
  • Il sodio è il metallo alcalino più comune.
  • Il sodio può galleggiare sull’acqua. Questo fa sì che si decomponga e dia origine a idrogeno e idrossido. Può accendersi spontaneamente sull’acqua. A temperature inferiori a 115°C, normalmente non si accende nell’aria.
  • Cina, Stati Uniti e India sono le prime tre nazioni che producono sodio. L’elettrolisi del cloruro di sodio determina la produzione di massa di sodio metallico.
  • In un test alla fiamma, il sodio brucia con un colore giallo brillante.

Composti di sodio

È facile che il sodio formi composti con quasi tutti gli anioni. La maggior parte dei composti di sodio si dissolve in acqua. Ecco alcuni comuni composti di sodio e le loro proprietà.

Sodium Acetate
L’acetato di sodio è anche noto come “acido acetico”. È altamente solubile in acqua. Può essere trovato negli scaldamani come fonte di ioni di sodio e come agente condimento negli alimenti aromatizzati.

Solfuro di sodio
Il solfuro di sodio può essere descritto come un solido incolore. È prodotto industrialmente da una reazione carbotermica. Questo solido si ossida anche quando riscaldato. Questo composto può essere utilizzato anche per sciogliere la lignina nelle fibre di legno durante la fabbricazione della carta, nonché nella produzione di prodotti chimici per la gomma e agenti sbiancanti.

Bicarbonato di sodio
Il bicarbonato di sodio, una polvere bianca con una struttura cristallina, è un solido a temperatura ambiente. È comunemente noto come bicarbonato di sodio e ha molti usi come antiacido. Neutralizza l’acidità di stomaco e allevia i bruciori di stomaco, tra le altre sensazioni spiacevoli. Le proprietà alcaline neutralizzanti del bicarbonato di sodio gli consentono di reagire con gli acidi. Questo lo rende un ingrediente di cottura efficace e un estintore chimico a secco.

Benzoato di sodio
Questo composto è bianco e inodore. È fatto combinando l’idrossido di sodio con l’acido benzoico. Se posto in acqua, il benzoato di sodio si “dissimula” in ioni sodio e acido benzoico. Questo composto si trova comunemente nei conservanti alimentari. 

Bromuro di sodio
Il bromuro di sodio, un solido bianco, è facilmente solubile in acqua. Ha molti usi. Può essere utilizzato come catalizzatore e reagente, disinfettante e come fonte di ioni bromuro. Questo composto è formato anche dalla reazione di idrossido di sodio con acido bromidrico. Non si trova in natura.

Citrato di sodio
Questo composto è una polvere cristallizzata bianca. Agisce come agente alcalinizzante.

cloruro di sodio
Il cloruro di sodio, un solido bianco cristallino, è facilmente solubile in acqua. NaCl è noto per il suo ruolo in cucina, dove funge da sale da cucina. Tuttavia, il cloruro di sodio può essere prodotto anche dalla raffinazione dell’acqua di mare e utilizzato per produrre altri composti chimici (ad es . bicarbonato di sodio). Scopri alcuni fatti affascinanti sul sale.

Fluoruro di sodio
Questo composto è ottenuto neutralizzando acidi fluoridrici con basi (ad esempio idrossido di sodio). È un liquido cristallino bianco/verde che si dissolve in acqua. Questo composto è anche usato come conservante del legno e agente chimico, insetticida, nonché come fonte di ioni fluoruro.

Sodium Hydroxide
Le comuni basi inorganiche sono anche conosciute come “soda caustica”. Questo solido bianco simile a un cristallo è prodotto da cloralcali elettrolitico e può essere utilizzato per vari scopi. Può essere utilizzato come conservante per la conservazione degli alimenti e come componente di vari medicinali (l’ex Aspirina si trova anche nei saponi/detergenti.

Ipoclorito di sodio
La soluzione limpida di ipoclorito di sodio ha una tonalità giallastra. È formato dalla reazione di idrossido di sodio e cloro. Se aggiunto alle acque reflue, questo comune agente sbiancante riduce gli odori.

Nitrato di sodio
 Molti conservanti alimentari contengono nitrato di sodio (o nitrito di sodio). Conservano alcune carni, formaggi e altri cibi.

Ioduro di sodio
Lo ioduro di sodio, che è una polvere bianca inodore, può essere trovato in quanto segue: È prodotto facendo reagire il carbonato di sodio con l’acido idroiodico. Nelle sintesi organiche, lo ioduro di sodio è spesso usato come reagente. Viene anche usato per prevenire le carenze di iodio perché è una fonte.

Fosfati di sodio
Un gruppo di sostanze chimiche sono i fosfati di sodio. Queste sostanze chimiche sono composte da sodio, atomi di ossigeno e fosforo. Il fosfato monosodico è prodotto neutralizzando gli acidi fosforici e utilizzato come emulsionante. È prodotto in modo simile al fosfato monosodico. Il fosfato disodico può essere utilizzato per addolcire l’acqua. Il trisodio fosfato viene creato quando l’idrossido di sodio neutralizza l’acido fosforico. È usato negli agenti sgrassanti chimici.

Carbonato di sodio
Il carbonato di sodio è anche noto come “carbonato di sodio” ed è un solido cristallino bianco che si dissolve in acqua. Questo sale alcalino, composto da sale e calcare, viene utilizzato tra l’altro come additivo alimentare o detergente. Può anche essere venduto come detersivo, che è più costoso del bicarbonato di sodio. 

Solfato di sodio
Il solfato di sodio può essere descritto come un liquido bianco e cristallino. Viene utilizzato principalmente nel settore manifatturiero. È composto da cloruro di sodio e acidi solforici. Può anche essere usato per produrre carta e vetro, nonché altri prodotti chimici.

Riferimenti:

  1. Martin R. Feldman, J. Chem. Educazione, 1980.
  2. Gatti, M.; Tokatly, I.; Rubio, A. (2010). “Sodio: un isolante per il trasferimento di carica ad alte pressioni”.
  3. John M. Thomas, Peter P. Edwards, Vladimir L. Kuznetsov, Sir Humphry Davy: Boundless Chemist, Physicist, Poet and Man of Action., ChemPhysChem., 2008.
  4. Ovest, Robert (1984). CRC, Manuale di Chimica e Fisica . Boca Raton, Florida: Editoria della società di gomma chimica.
Alexander Stephenson

Candidato di Scienze Chimiche, caporedattore di Guide-scientific.com. Docente in diverse scuole online internazionali, membro di giuria di concorsi di chimica e autore di articoli scientifici.

Rate author

Rispondi