Che numero di elettroni di valenza possiede il rubidio (Rb)?

What is the valency of rubidium Elettroni di valenza

Il rubidio è il 37° elemento della tavola periodica. L’elemento del gruppo-1, il rubidio, ha il simbolo ‘ Rb ‘. Il rubidio è un metallo acido. I legami di rubidio sono formati dai suoi elettroni di valenza. Questo articolo spiega in dettaglio come funzionano gli elettroni di valenza del rubidio. Imparerai di più su questo argomento dopo aver letto questo articolo.

Storia

Negli anni ’60 del Settecento fu scoperto il comportamento insolito della lepidolite, minerale di litio e potassio. Quando è stato riscaldato, è diventato schiumoso e si è indurito in vetro. Sebbene contenesse litio e potassio, conteneva anche un ingrediente segreto: il rubidio.

Gustav Kirchhoff dell’Università di Heidelberg e Robert Bunsen hanno disintegrato il minerale in acido. Hanno quindi fatto precipitare il potassio, che ha trascinato giù un altro metallo alcalino pesante. Dopo aver fatto bollire accuratamente il precipitato, hanno rimosso il potassio più insolubile e hanno confermato il loro nuovo elemento osservando lo spettro atomico. In questo precipitato erano visibili due linee rosso rubino intenso, che indicavano un nuovo elemento. Gli hanno dato il nome di questo colore.

Esistono molte applicazioni elettroniche e chimiche per i composti del rubidio. Il rubidio metallico è facile da vaporizzare e ha una comoda gamma di assorbimento spettrale, il che lo rende un bersaglio ideale per la manipolazione laser degli atomi. Il rubidio non è noto per essere un nutriente per le creature viventi. Tuttavia, il rubidio è un nutriente simile agli ioni di potassio. Viene assorbito attivamente dalle cellule animali e utilizzato allo stesso modo.

Il 1928 vide la produzione di un campione di puro rubidio-metallo.

Luogo dello stronzio nella tavola periodica

Luogo dello stronzio nella tavola periodica

Fatti di base sul rubidio

  • Numero Atomico: 37
  • Simbolo: Rb
  • Peso Atomico:  85.4678
  • Configurazione elettronica:  [Kr] 5s 1
  • Scoperta:  R. Bunsen, G. Kirchoff 1861 (Germania), scoprì il rubidio nella petalite minerale attraverso le sue linee spettrali rosso scuro.

Usi

Non è usato nella ricerca. È stato utilizzato per realizzare tipi e vetri speciali, nonché in fotocellule che rimuovono tracce di ossigeno dai tubi a vuoto.

Può essere facilmente ionizzato, quindi è stato considerato utilizzato nei motori a ioni. Tuttavia, è stato riscontrato che non è efficace quanto il cesio. È stato suggerito che potrebbe essere utilizzato come fluido nelle turbine a vapore o nei generatori termoelettrici.

Per dare ai fuochi d’artificio una tonalità viola, viene spesso utilizzato il nitrato di rubidio.

Funzione biologica

Il rubidio non ha funzioni biologiche conosciute ed è quindi atossico. A causa della sua somiglianza chimica con il potassio, lo assorbiamo attraverso il nostro cibo. Una persona media ha circa mezzo grammo di Rubidio.

È leggermente radioattivo, quindi può essere utilizzato per localizzare i tumori cerebrali.

Isotopi

Il rubidio contiene due isotopi naturali Rubidio-85-8 e Rubidio-87. Il rubidio 87 è un iotopo radioattivo utilizzato per determinare l’età della roccia antica. Ha un’emivita di 49 miliardi di anni. Viene utilizzato come standard di frequenza per apparecchiature di cronometraggio ad alta precisione come i ricevitori GPS. Viene utilizzato nel raffreddamento laser e nella condensazione Bose-Einstein.

Rubidio Effetti sulla salute

Esposizione: reattivo all’acqua. Moderatamente tossico per ingestione. Il rubidio può causare ustioni termiche se si accende. Il rubidio reagisce facilmente con l’umidità della pelle, formando idrossiide di rubidio. Ciò può causare ustioni chimiche sulla pelle e sugli occhi. La sovraesposizione può causare danni alla pelle e agli occhi. Perdita di peso, ansia, iperirritabilità, ulcere cutanee e atassia sono alcuni dei sintomi. L’esposizione può portare a seri problemi medici, come squilibrio di potassio e pazienti cardiaci.

Dati fisici di rubidio

  • Densità (g/cc):  1.532
  • Raggio covalente (pm):  216
  • Raggio ionico:  147 (+1e)
  • Punto di fusione (K):  312.2
  • Raggio Atomico (pm):  248
  • Volume Atomico (cc/mol):  55,9
  • Calore specifico (@20°CJ/g mol):  0,360
  • Calore di evaporazione (kJ/mol):  75,8
  • Aspetto:  metallo morbido, bianco argenteo, altamente reattivo
  • Numero di registro CAS:  7440-17-7
  • Calore di fusione (kJ/mol):  2,20
  • Numero di negatività Pauling:  0,82
  • Stati di ossidazione:  +1
  • Prima energia ionizzante (kJ/mol):  402,8
  • Struttura reticolare:  Cubico centrato sul corpo
  • Costante reticolare (Å):  5.590
  • Punto di ebollizione (K):  961

Quali sono le elettroniche di valenza del rubidio?

Gli elettroni di valenza sono il numero di elettroni all’interno dell’ultima orbita (shell). La valenza del rubidio è la somma di tutti gli elettroni che si trovano nel guscio seguendo la configurazione del rubidio. Le proprietà dell’elemento sono determinate dalla presenza di elettroni di valenza, che svolgono anche un ruolo nella formazione del legame.

Quanti protoni o elettroni contiene il rubidio?

Il nucleo si trova al centro di un atomo. Nel nucleo ci sono protoni e neutroni. La quantità atomica di rubidio ha 37. Il numero di protoni in una sostanza è noto come numero atomico. Ciò significa che ci sono 37 protoni nel rubidio. Un guscio circolare situato all’esterno del nucleo ospita elettroni uguali ai protoni. Ciò significa che un atomo di rubidio contiene un totale di 327 elettroni.

La valenza è la capacità di un atomo di un elemento chimico di formare un certo numero di legami chimici con altri atomi. Prende valori da 1 a 8 e non può essere uguale a 0. È determinato dal numero di elettroni di un atomo spesi per formare legami chimici con un altro atomo. La valenza è un valore reale. I valori numerici di valenza sono indicati con numeri romani (I,II, III, IV, V, VI, VII, VIII).

Come faccio a calcolare il numero di elettroni di valenza all’interno di un atomo di rubidio

Seguendo alcuni passaggi, è possibile determinare la valenza degli elettroni. La configurazione elettronica è una. È impossibile determinare l’elettrone di valenza senza conoscere la configurazione elettronica. È semplice identificare la configurazione degli elettroni per tutti gli elementi.

Come si calcola il numero di elettroni di valenza in un atomo di rubidio

Tuttavia, è possibile identificare gli elementi di valenza semplicemente disponendo gli elettroni secondo il principio di Bohr. È così che scopriremo i neutroni di valenza del rubidio.

Determinazione della quantità totale di elettroni presenti nel rubidio

Per prima cosa dobbiamo determinare il numero totale di elettroni nel rubidiumatom. Devi conoscere il numero di protoni nel rubidio per trovare il numero di elettroni. Dovrai anche sapere quali sono i numeri atomici degli elementi di rubidio per determinare il numero di protoni.

La tavola periodica può essere utilizzata per calcolare i numeri atomici. La tavola periodica fornisce informazioni sul numero atomico degli elementi di rubidio. Il numero di protoni in un atomo è chiamato “numero atomico”. Inoltre, al di fuori del nucleo si possono trovare elettroni uguali ai protoni.

Possiamo quindi finalmente concludere che il numero atomico dell’atomo di rubidio ha un conteggio di elettroni uguale ad esso. Possiamo vedere che i numeri atomici del rubidio sono 37 dalle tavole periodiche. Il conteggio totale degli elettroni dell’atomo di rubidio è quindi 37.

Eseguire la configurazione elettronica del rubidio

In questa fase è richiesta la disposizione degli elettroni del rubidio. Sappiamo che il rubidio ha un numero totale di 37 elettroni. Il primo guscio di rubidio è composto da due elettroni. Il secondo guscio contiene otto elettroni. Il terzo guscio ne ha diciotto. Il quarto guscio ne ha diciotto. Il quinto guscio ha un elettrone. Il numero di elettroni in un guscio di rubidio è rispettivamente 2, 8 e 18.

I termini ” grado di ossidazione ” e ” valenza ” potrebbero non essere gli stessi, ma sono numericamente quasi identici. La carica condizionale dell’atomo di un atomo è chiamata stato di ossidazione. Può essere positivo o negativo. La valenza si riferisce alla capacità di un atomo di formare legami. Non può avere un valore negativo.

Determina il guscio di valenza e calcola gli elettroni totali

Il terzo passaggio prevede la diagnosi del guscio di valenza. Il guscio di valenza è il guscio che segue la configurazione elettronica. Il numero totale di elettroni all’interno di un guscio di valenza è chiamato elettroni di valenza. La configurazione elettronica nel rubidio mostra che ogni guscio di rubidio contiene un elettrone. Di conseguenza, gli elementi di valenza del rubidio (Rb), sono uno.

Quanti elementi di valenza ha lo ione rubidio (Rb + ) ,?

Gli elementi che hanno da 1 a 3 elettroni nei loro gusci donano i loro elettroni durante la formazione del legame. I cationi sono elementi che donano elettroni per formare legami. L’atomo di rubidio dona un elettrone dall’ultimo guscio per creare legami, quindi si trasforma in uno ione di rubidio (Rb + ). Questo è il motivo per cui il rubidio può essere descritto come un elemento cationico.

Quanti elettroni di valenza ha lo ione rubidio(Rb+).

La configurazione elettronica per il rubidio (Rb+), è 1s 2  2s 2  2p 6  3s 2  3p 6  3d 10  4s 2  4p 6 . Questa configurazione elettronica mostra che lo ione rubidio (Rb + ) ha quattro gusci e il guscio finale ha otto elettroni. La configurazione elettronica mostra come lo ione rubidio abbia acquisito la configurazione elettronica di Krypton. Gli otto elettroni negli elettroni di valenza del rubidio (Rb + ) sono otto.

  1.  La valenza è una caratteristica numerica della capacità degli atomi di un dato elemento di legarsi con altri atomi.
  2. La valenza dell’idrogeno è costante e uguale a uno.
  3. Anche la valenza dell’ossigeno è costante e uguale a due.
  4. La valenza della maggior parte degli altri elementi non è costante. Può essere determinato dalle formule dei loro composti binari con idrogeno o ossigeno.

Qual è la valenza del rubidio?

La valenza è la capacità di un atomo di un elemento di legarsi con un altro durante la formazione di una molecola. La valenza dell’elemento si riferisce al numero di elementi spaiati nella sua ultima orbita.

Qual è la valenza del rubidio

La configurazione elettronica mostra che il rubidio ha un elettrone spaiato (5s 1 ) nella sua ultima orbita. Di conseguenza, la valenza del rubidio è 1.

Riferimenti:

Alexander Stephenson

Candidato di Scienze Chimiche, caporedattore di Guide-scientific.com. Docente in diverse scuole online internazionali, membro di giuria di concorsi di chimica e autore di articoli scientifici.

Rate author

Rispondi